Come Cambia la Comunicazione Politica

di Trinità Dei Monti - 10 aprile 2017
Come Cambia la Comunicazione Politica. Da Trump agli Scenari Europei  

Come Cambia la Comunicazione Politica. Da Trump agli Scenari Europei  .
Il Convegno si è tenuto il 7 Aprile 2017 all’Università di Napoli Federico II.
Si è aperto con un rimando agli eventi drammatici in Siria di quelle stesse ore. Questi accadimenti hanno costretto proprio uno dei relatori, il Vicedirettore del Tg1 Gennaro Sangiuliano, a non poter essere presente.
Ha aperto il convegno il Professore Lello Savonardo,  spiegando che l’evento è stato incluso nel ciclo di seminari BIT Generation.
L’evento è stato realizzato in collaborazione con Osservatorio Giovani e  F2RadioLab, la web radio ufficiale dell’Ateneo federiciano.
Una breve introduzione poi della Prof.ssa Amaturodirettrice del dipartimento di Scienze Sociali ha dato il via alla discussione.
Pierluigi Testa, presidente Think Tank Trinità dei Monti si è focalizzato subito sul fenomeno Trump. Ha poi spiegato gli episodi più significativi dell’ultimo anno 2016: BrexitElezioni USA e Referendum costituzionale in Italia.

Claudia Curci, consigliere del Think Tank, ha ricordato che il libro di Spannaus ha tratto ispirazione da una serata al Think Tank.

Discussione.

Andrew Spannaus, ha iniziato spiegando quella che è la risposta al titolo del suo libro: “ Perché vince Trump”. Ha analizzato come Trump abbia concentrato la sua campagna politica sul voler ristabilire equilibrio nella situazione economica-industriale attraverso misure protezionistiche. Misure che non vadano a bloccare il commercio internazionale ma piuttosto a difendere il tenore di vita occidentale. La stampa tuttavia si focalizza su aspetti superficiali del personaggio Trump. Questo porta a dimenticare le motivazioni reali per le quali è stato eletto.

Mauro Calise, Docente di Scienza Politica, si è  soffermato sull’accaduto in Siria. Ha ricordato che al di là delle piccolezze su cui si soffermano i media su Trump, “ci sono i missili”.

Paolo Balmas, analista geopolitico si è focalizzato sul tema dell’informazione.  “Per costruire una teoria informativa occorre trovare una molteplicità di fatti non confutabili”.

Alessandra Clemente, Assessore ai giovani ha espresso l’obiettivo di aprire la città di Napoli alla discussione di tematiche nuove. Tematiche anche lontane dalla propria realtà per promuovere il capoluogo campano come polo di attrazione. Ha mostrato la voglia di contaminare con grande apertura.  Ha proseguito con “Comunicare è più importante di fare”, il fare è una prospettiva che si attua a lungo termine.  Rinnovando i ringraziamenti a Testa e Curci del Think Tank si è mostrata entusiasta per nuove iniziative. Iniziative che vadano anche al di là dell’ambiente universitario, verso nuove dimensioni: produttive, impegno politico, realtà di strada. Iniziative che possano ugualmente offrire alla città di Napoli l’opportunità di dare una nuova percezione di sé.

Erano presenti al Convegno come uditori:

  • Presidente Casartigiani Napoli, Dott. Fabrizio Luongo
  • Consigliere Politico del ConsolatoDott.ssa Alba Ferreri
  • Il Maggiore dell’Aeronautica Militare Italiana Pasquale Porcelli – in carica presso Allied Joint Force Command Naples