Characterizing the EU: the necessity of a new perspective in the academic debate

di Trinità Dei Monti - 23 marzo 2018

Characterizing  the EU: the necessity of a new perspective in the academic debate


From mainstream theories to constructivism: braking out from the state – super-state fixation
23 Marzo 2018. Il concetto di Unione Europea è un concetto di per sé opinabile considerando l’unicità del suo modus essendi. Per questo motivo, buona parte del dibattito accademico riguardante la caratterizzazione dell’UE ha essenzialmente fallito nel descrivere propriamente, o quanto meno dare un’idea di cosa fosse il sistema Europa. Il motivo di questo fallimento è fondamentalmente dovuto alla forzatura epistemologica che le teorie mainstream fanno della caratterizzazione. L’Unione Europea è, di fatto – per una questione puramente ontologica – qualcosa di unico, dunque non collocabile in alcuna struttura di pensiero preesistente, sia essa il realismo o il sovra-nazionalismo. Assunto questo presupposto, nasce quindi la necessità di percorrere una via diametralmente opposta nell’analisi di questo peculiare sistema politico. Lo scopo di questo articolo è di indicare suddetta via tramite l’applicazione delle nuove teorie costruttiviste. Viene fatto assumendo dunque una prospettiva relativistica e soggettivista.
Characterizing  the EU: the necessity of a new perspective in the academic debate

Autore dell’articolo* lo Young Thinktankers Emanuele Errichiello, Addetto agli Affari Europei del Think Tank Trinità dei Monti nonchè giovane studente  di Politics and International Relations – BA (Hons), University of Kent, UK. Come sempre pubblichiamo i nostri lavori per stimolare altre riflessioni, che possano portare ad integrazioni e approfondimenti.

> Download (Eng) European integration

* i contenuti e le valutazioni dell’intervento sono di esclusiva responsabilità dell’autore