La Seconda Rivoluzione Digitale

di Trinità Dei Monti - 1 Febbraio 2017
LA SECONDA RIVOLUZIONE DIGITALE. Sfide e opportunità tra presente e futuro. Caso di Successo: “Come fatturare 100 milioni partendo da zero”.

Chi comanda realmente oggi il mondo?

Pochi dati parlano.

Apple possiede oggi 236 miliardi di dollari cash.

Google ne possiede 80 di miliardi di dollari cash.

Seguono, tra gli altri, Facebook e numerose note neosocietà digitali.

Hanno più potere di un Capo di Governo. Anche degli Stati Uniti d’America.

Il mondo è rivoluzionato. 

Fondatori di auto elettriche provenienti dal mondo business dei pagamenti online – Mr Tesla (l’imprenditore Elon Musk che ha inventato PayPal e prima ancora aveva rivoluzionato il settore dell’energia solare con SolarCity e aveva reso possibile viaggiare per turismo nello spazio con SpaceX) o di automobili che si guidano da sole realizzate da una realtà, Google, che con il settore automobilistico poco c’entra, così come con il settore energetico di cui detiene ben 80 brevetti, oltre ad avere anche la proprietà delle Server Farm da cui si alimenta.

Oggi il mondo è di chi capisce come funziona. E ha il coraggio di buttare il cuore oltre l’ostacolo.

“E’ questione di paradigma, di capire il mondo in cui viviamo, di essere aperti a nuove onde e usare le nuove tecnologie. L’esperto è quello che studia e si dedica 3 mesi in quel mondo e può pensare di sfruttare quell’onda lì prima che arrivi”.

E’ stata creata l’Open AI: l’Open Artificial Intelligence, una società no profit con 1 miliardo di dollari di capitale sociale. Sono privati che hanno messo in piedi una entità per combattere l’ipotesi che l’intelligenza artificiale prenda il sopravvento sul mondo.

Il 2015 è stato l’anno in cui un computer ha avuto più intelligenza di un topo.

Il 2024 è stimato l’anno in cui un computer avrà più intelligenza di un essere umano.

Il 2040 sarà l’anno in cui un computer avrà l’intelligenza di tutti gli esseri umani messi insieme, il cosiddetto Momento Singularity, e quel momento lì sarà il momento in cui l’uomo avrà inventato l’ultima cosa utile, perché allora il computer inventerà cose utili che l’uomo probabilmente non sarà più in grado di comprendere.

La radio ha impiegato 38 anni per raggiungere 50 Milione di utenti, la TV 14 anni, l’Ipad 80 giorni

Oggi bisogna rivoluzionare la cultura. Bisogna promuovere una cultura e un pensiero positivo che non abbia paura di cannibalizzare il vecchio mondo.

Bisogna studiare il mercato, e da lì partire con una proposta e poi lanciarla.

E’ importante creare contesti in cui chi ha talento abbia terreno fertile per crescere.

Il lavoro nel digital c’è, bisogna essere pronti e capire il mercato e saperlo cavalcare”.

Frasi estratte dagli interventi dei due ospiti della serata del 30 Gennaio con il Think Tank Trinità dei Monti: Alberto Giusti e Claudio Rossi.