People

Francesco Madeo

Notaio

Francesco Madeo, già Avvocato, è Notaio in Roma, iscritto presso il Collegio Notarile dei Distretti Riuniti di Roma, Velletri e Civitavecchia, in virtù di D.D. del Ministero della Giustizia del 25 luglio 2017, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4a Serie speciale – n. 58 del 1° agosto 2017, con cui è stata approvata la graduatoria del concorso a 300 posti di notaio bandito con decreto del 26 settembre 2014, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4° Serie Speciale – Concorsi n. 76 del 30 settembre 2014.

Francesco Madeo ha superato il predetto concorso notarile alla prima consegna (delle tre al tempo al massimo consentite) e si è distinto, soprattutto, nella prova scritta relativa all’atto inter vivos di diritto civile, ove ha conseguito la votazione di 45/50 e nella prova orale in cui ha conseguito il massimo dei voti in tutte e tre le branche di materie oggetto di prova totalizzando 50/50 in ognuna di esse un totale di 150/150.

Tra gli attestati ed i riconoscimenti ricevuti, si segnalano in particolare:

– la premiazione nell’ambito della manifestazione “Omaggio alle Intellegetiae calabresi”, organizzata in occasione del II Congresso internazionale di studio su S. Nilo di Rossano nel settembre 2005;

– l’esser stato selezionato tra i 50 migliori neo laureati d’Italia per partecipare al BEST 2006 (Bologna Experience for Superior Talents) organizzata dal 27 al 29 settembre 2006 dalla Scuola di Master dell’Università di Bologna sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e finalizzata alla diffusione del valore del merito e allo sviluppo dei giovani talenti;

– la nomina a Presidente della Commissione di gara con riguardo all’Avviso pubblico per un finanziamento di iniziative giovanili in riferimento a talento, creatività e inclusione sociale dal titolo “COSA VUOI FARE DA GIOVANE? IL TUO FUTURO PARTE ADESSO” indetto con Determina ANG/206-2018/INT dall’Agenzia Nazionale per i Giovani (ente di diritto pubblico istituito con decreto legge 27 dicembre 2006 n. 297, convertito con modificazioni nella legge 23 febbraio 2007 n.15, in attuazione della Decisione n. 1719/2006/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio Europeo).