People

Giovanni Maria Flick

Presidente emerito della corte costituzionale

Nominato giudice della Corte costituzionale dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi il 14 febbraio 2000, viene eletto 32º Presidente della Corte Costituzionale il 14 novembre 2008

Presidente Onorario della Fondazione Museo della Shoah di Roma.

È stato nominato Ministro di Grazia e Giustizia del Governo guidato da Romano Prodi, nel 1996. In questa veste ha chiuso per decreto le carceri di Pianosa e dell’Asinara, ha presentato in Parlamento una serie di leggi organiche di riforma del sistema giudiziario che sono state poi approvate quasi integralmente, in un iter che terminerà alla fine del 1999. Fra queste l’istituzione di un singolo giudice per i reati di entità minore che prima richiedevano l’impiego di tre magistrati, con l’intento di venire incontro al problema della lentezza dei procedimenti giudiziari italiani.

Durante il suo mandato si svolse a Roma il processo militare contro l’ex ufficiale delle SS Erich Priebke. Quando Priebke venne assolto per prescrizione, i parenti delle vittime delle Fosse Ardeatine si ribellarono insieme alla comunità ebraica di Roma costringendo i giudici a restare assediati in tribunale fino a notte fonda. La conclusione del processo militare rimise però in moto il processo penale ordinario e, con esso, la richiesta di estradizione da parte della Germania e la conseguente custodia cautelare in carcere, convalidata dallo stesso ministro Flick.

Fu scelto poi dal governo D’Alema I, come Rappresentante italiano nella Commissione per i diritti umani europea.

Ha studiato presso l’Istituto Sociale, scuola dei Padri Gesuiti di Torino. Iscritto all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano nel 1958, ha vinto una borsa di studio che gli ha permesso di studiare presso il Collegio Augustinianum. Laureato in Giurisprudenza, nel 1962, ha vinto il concorso per entrare in magistratura.

Dal 1964 al 1975 è stato magistrato al tribunale di Roma, sia come giudice sia come pubblico ministero.

Ha insegnato come professore incaricato di istituzioni di diritto e procedura penale presso l’Università di Perugia e come professore incaricato di diritto penale presso l’Università di Messina.

Nel 1980 diviene professore ordinario di Diritto penale alla Luiss

Editorialista per Il Sole 24 Ore e per La Stampa.

Presidente del consiglio di amministrazione della Fondazione Centro San Raffaele del Monte Tabor.

 

Riconoscimenti

Il 27 aprile 2012, a seguito di votazioni degli studenti di tutte le Facoltà di Giurisprudenza italiane, ha ricevuto da ELSA Italia (The European Law Students’ Association – Italia) il Premio Giurista dell’Anno 2012.

L’Università degli studi di Genova gli ha conferito la laurea honoris causa in Economia ed Istituzioni finanziarie il 24 gennaio 2013.

Cavaliere di gran croce dell’Ordine al merito della Repubblica italiana.

Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine Nazionale della Croce del Sud (Brasile).

Gran Croce dell’Ordine pro merito Melitensi (SMOM).

Partecipazioni
Discutere

2020/02/19

Elogio della città?

Discutere

2018/04/05

Elogio della Costituzione

Discutere

2016/11/03

Referendum Costituzionale del 4 dicembre 2016

Discutere

2016/02/29

La tutela del paesaggio e del patrimonio artistico della Nazione

Discutere

2015/01/20

Elogio della Dignità

Discutere

2014/07/03

Gli effetti della corruzione sulla competitività